Videogiochi e accessibilità: intervista a Matteo Uggeri e Marcello Passarelli

› Scritto da Redazione

A cura di Simona Vassallo, Federica Mangano e Ken Anzai

La redazione di Change The Future ha dato vita al suo primo prodotto radiofonico, grazie al supporto di Underadio, la radio di Sottosopra, il movimento giovani per Save the Children.

L’idea del progetto è nata dopo aver partecipato al webinar “Marketing online, gaming e sistemi gamificati per la didattica”, realizzato dal progetto Generazioni connesse in collaborazione con l’unità eTwinnig Italia, e tenutosi il 30 marzo. 

Partendo dal significato stesso di “gaming”, è stato analizzato il mondo che vi ruota intorno in tutti i suoi aspetti, concentrandosi sugli effetti di questo processo su bambini e adolescenti.

I videogiochi sono un tema chiave in questo percorso che viene affrontato non solo come fonte di intrattenimento, ma anche come strumento educativo.

Abbiamo voluto dar voce a una parte di videogiocatori che nel mondo videoludico ha ancora scarsa visibilità, anche se l’attenzione verso di loro sta aumentando. L’abbiamo fatto grazie all’aiuto di Marcello Passarelli e Matteo Uggeri, rispettivamente ricercatore per l’Istituto per le Tecnologie Didattiche e esperto di Innovazione Didattica e Gamificazione per la Fondazione Politecnico di Milano. Scoprendo così diverse sfumature dell’accessibilità e del suo rapporto con il mondo dei videogiochi.

Siamo andati più a fondo discutendo con loro dei criteri per la realizzazione di un videogioco accessibile, degli strumenti e degli accessori che permettano il superamento di alcune barriere e di un possibile futuro che sappia coniugare questi due mondi: l’accessibilità e i videogiochi.

Potete ascoltarci direttamente qui, dove trovate la versione integrale del podcast.